Comune di Piedimonte San Germano
HOME  |  MAPPA
Motore di ricerca
  
Solo testo    |   Alta visibilità      


Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news
Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news

News

Settore Affari e Servizi Generali

Informazioni
Ordine del giorno Consiglio Comunale del 30/04/2013

OGGETTO: Ordine del giorno concernente iniziative per la salvaguardia occupazionale nello stabilimento Fiat Auto di Piedimonte San Germano

 
Il CONSIGLIO COMUNALE
RICHIAMATO il documento programmatico con il quale, su iniziativa del Presidente dell’Unione, Di Nota, e del Sindaco di Piedimonte San Germano, Iacovella,  è stata istituita la Cabina di regia dei Sindaci  per salvaguardare la produzione e i livelli occupazionali nello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano e nel relativo indotto;
CONSIDERATO
- che per la salvaguardia dei livelli occupazionali nello Stabilimento Fiat e nel collegato indotto, le istituzioni locali del territorio hanno ritenuto necessario attivarsi in maniera coordinata e congiunta;
- che a tal fine, alla cabina di regia hanno aderito il sindaco di Cassino, di Aquino, Castrocielo, Colle San Magno, Esperia, Ferentino, Piedimonte San Germano, Pontecorvo, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Sant’Ambrogio sul Garigliano, San Vittore del Lazio, Terelle e Villa Santa Lucia;
- che i sindaci o loro delegati hanno firmato una Carta d’intenti che prevede l’adozione di una Deliberazione del Consiglio comunale di ciascun comune aderente, a sostegno della salvaguardia dei livelli occupazionali nello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano e nell’indotto relativo, da inviare, con lettera sottoscritta da tutti i Sindaci, al management di Fiat Auto, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro per lo Sviluppo Economico, al Presidente della Regione Lazio;
POSTO
- che lo stabilimento Fiat, insieme all’indotto ad esso collegato, assume un ruolo nevralgico per l’intero assetto economico-produttivo del territorio, rappresentando il punto di snodo di tale assetto nella zona;
che un’ eventuale ulteriore riduzione dei livelli di produzione e di occupazione dello stabilimento metterebbe a rischio la sopravvivenza delle attività economiche-commerciali del territorio, già fortemente colpite dall’attuale situazione di crisi economica con un impoverimento senza eguali della collettività;
RAVVISATA, pertanto, la necessità di salvaguardare i livelli occupazionali nello stabilimento Fiat e nel suo indotto da eventuali piani di riduzione o da piani industriali che dispongano, in maniera irragionevole, la chiusura di uno stabilimento che da sempre ha rappresentato un fiore all’occhiello per il marchio Fiat, sia per la qualità che per la tecnologia utilizzata, nel rispetto delle normative di tutela ambientale e di sicurezza sul lavoro;
RITENUTO, altresì, necessario avanzare proposte condivise dal territorio per la tutela dei livelli occupazionali suddetti;
DELIBERA
  1. prendere atto della necessità di collaborare e far rete con le altre istituzioni locali del territorio al fine di  salvaguardare i livelli occupazionali nello stabilimento Fiat di Piedimonte e relativo suo indotto, a fronte del ruolo strategico che essi assumono per lo sviluppo economico-industriale dell’area;
  1. aderire, pertanto, alla Cabina di regia e alla Carta di intenti dei Sindaci menzionate in premessa;
  1. partecipare e promuovere su tutto il territorio della Provincia l’adesione alle iniziative inserite nella Carta d’intenti sottoscritta dai Sindaci;
  1. aprire tavoli comuni di concertazione e collaborazione con le sigle sindacali rappresentative nello stabilimento al fine di intraprendere azioni ed iniziative comuni per la tutela occupazionale dell’indotto legato a Fiat Auto;
  1. avviare le necessarie procedure per richiedere l’attivazione di un tavolo di lavoro con il governo, i sindacati e Fiat Auto per scongiurare la perdita di posti di lavoro a Piedimonte San Germano e nelle aree limitrofe;
  1. trasmettere il presente ordine del giorno, accompagnato da una lettera sottoscritta dai Sindaci che hanno aderito alla Cabina di regia, al mangement di Fiat Auto, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro per lo Sviluppo Economico, al Presidente della Regione Lazio, al fine di individuare soluzioni comuni attraverso la leale collaborazione dei molteplici attori interessati;
  1. sollecitare la nuova amministrazione regionale al rifinanziamento della legge 46/2002 per il sostegno all’indotto Fiat che tanti benefici aveva procurato alle aziende del territorio;
  1. coinvolgere nelle iniziative summenzionate il Consorzio di Sviluppo del Lazio Meridionale (COSILAM), quale ente deputato alle politiche di sostegno del sistema produttivo locale.
  1. aprire un tavolo di lavoro con l’azienda, insieme a tutte le altre realtà territoriali su cui insistono siti produttivi della Fiat, per conoscere il Piano industriale del management del Lingotto, in particolare per quanto riguarda il futuro dello stabilimento di Piedimonte San Germano.
 

Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Piedimonte San Germano

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Piazza Municipio, 1 - 03030 Piedimonte San Germano (FR)
Tel. 0776-402901 - Fax 0776-404081
C.F.: 81000290601

Realizzazione
ImpresaInsieme S.r.l.Proxime S.r.l.